Ti sei stancato di inserire gli snippet di codice per ogni servizio che decidi di attivare per il tuo sito web?
Ti capisco: la frustrazione, se così si può definire, arriva quando non sei esperto di codice e di conseguenza non sai dove inserire lo snippet o, ancora peggio, quando a curare il tuo sito è un’agenzia esterna che non è tempestiva nell’inserire nel tuo sito il codice che hai passato loro.

Ho la soluzione! Conosci Google Tag Manager?

Con questo fantastico strumento offerto gratuitamente da Google dovrai inserire lo snippet solamente una volta: tutto il resto lo farai dall’interfaccia di Google Tag Manager.

Un sogno, vero?!
Continua a leggere l’articolo, imparerai ad installare Google Tag Manager nel tuo sito web ed in questo articolo ti mostrerò come sfruttare Google Tag Manager per l’installazione di Google Analytics con l’anonimizzazione dell’indirizzo IP.

COS’È GOOGLE TAG MANAGER?

Google Tag Manager è uno strumento a cui puoi accedere da https://www.google.com/intl/it/tagmanager/. Il sistema è completamente gratuito e ti dà la possibilità di rendere centralizzata la gestione di “tag” di tracciamento.

Ti faccio qualche esempio:

  • per installare Google Analytics hai bisogno che venga installato uno snippet di codice nel tuo sito;
  • Adwords per funzionare correttamente ti costringe ad installare codice nel tuo sito;
  • ultimamente hai voluto provare Hotjar: anche questo richiedeva l’inserimento di codice

Diciamo che questi sono solamente 3 casi, forse i più comuni, ma sono sicuro che nel tempo avrai sempre più necessità di mettere mano al codice.
Con Google Tag Manager hai il vantaggio di non fare più questa attività di manutenzione, o perlomeno, la fai solamente la prima volta quando installi Google Tag Manager.
Di questo strumento se ne parla davvero poco, ma sono sicuro che sarebbe necessario a molti.

REGISTRARSI A GOOGLE TAG MANAGER

L’installazione di Google Tag Manager è davvero semplice ed immediata.
Vai all’indirizzo https://www.google.com/intl/it/tagmanager/ ed iscriviti cliccando sul bottone REGISTRATI.

Google-Tag-Manager-Home-Registrazione

Terminata la registrazione, approderai al sito: aggiungi un nuovo account Tag Manager cliccando sul bottone Crea Account.

Google-Tag-Manager-Aggiungere-Account

La procedura di installazione inizia chiedendoti il nome che vuoi dare all’account:

Google-Tag-Manager-Creazione-Account-Nome-Account

E successivamente il nome del contenitore.
In breve, il contenitore è alla base di ogni attività in Google Tag Manager: all’interno di esso gestirai tutto il necessario per creare e gestire i tag di cui hai bisogno. Per ora ti dico solamente questo, più avanti ti aiuterò ad installare il tuo primo tag di Google Analytics ed approfondirò alcuni aspetti.

Google-Tag-Manager-Creazione-Account-Sito

Ora hai tutto il necessario per far funzionare correttamente Google Tag Manager. Da questo momento sei in possesso dell’unico codice che dovrai installare nelle tue pagine web.

Google-Tag-Manager-Codice-Installazione.png

INSTALLARE GOOGLE TAG MANAGER

L’installazione dello snippet di codice è altrettanto facile, già Google ti fornisce dei consigli su come procedere.
Entra nel backend, posizionati nel menu EDITOR ed installa il codice nel file header.php

Inserisci lo snippet all’interno del tag body, : mi raccomando, il codice non deve essere inserito all’interno del tag head!
Al termine delle modifiche SALVA, ed il gioco è fatto.

Installare-Codice-Google-Tag-Manager-Wordpress

Non sei sicuro che il tuo codice sia stato inserito correttamente?
Per toglierti ogni dubbio, installa nel tuo Google Chrome l’estensione Tag Assistant By Google. Grazie a questa applicazione avrai la conferma che il tuo tag funzioni correttamente.

Google-Tag-Assistant-Google-Tag-Manager

GOOGLE ANALYTICS IN TAG MANAGER

Siamo a buon punto, ricapitolando:

  • hai creato account Google Tag Manager
  • hai installato lo snippet di codice nel tuo sito
  • hai confermato con Tag Assistant di Google che tutto è corretto

CREAZIONE VARIABILE GOOGLE ANALYTICS

Ora devi iniziare lo smantellamento di Google Analytics nel tuo sito così da implementarlo, come promesso con il nuovo sistema di Google Tag Manager.

Durante l’installazione di Google Analytics in Google Tag Manager avrai bisogno del codice di monitoraggio che ti è stato assegnato durante la registrazione di Analytics.

Puoi trovarlo andando nel pannello Amministrazione nel menu codice di monitoraggio.

Google-Tag-Manager-Codice-Monitoraggio-Tag-Analytics.png
Google-Tag-Manager-Codice-Monitoraggio-Analytics.png

Ora che hai il necessario, procedi con la creazione della variabile in Google Tag Manager, questa ha come unico scopo quello di non doversi più ricordare questo valore.
Nel menù di sinistra, clicca sulla voce VARIABILI e, in fondo, clicca su Nuovo

Google-Tag-Manager-Creazione-Variabile-Google-Analytics

Definisci un nome ed il tipo variabile COSTANTE.

Google-Tag-Manager-Costante-Analytics

Termina la configurazione impostando come valore quello precedentemente reperito in Google Analytics.

Google-Tag-Manager-Creazione-Variabile-Analytics

Terminato questo passaggio, salva cliccando su “Crea Variabile”.
Ora che hai creato la variabile, inizierai con la creazione del tag Google Analytics in Tag Manager.

CREAZIONE TAG GOOGLE ANALYTICS IN GOOGLE TAG MANAGER

Dal menu di sinistra, scegli la voce Tag e clicca sul bottone NUOVO

Google-Tag-Manager-Creazione-Tag-Analytics

Adesso ti manca soltanto l’ultima parte della configurazione, la definizione del tag.
Prima cosa, scegli il nome del tag Analytics: anche in questo caso, come sempre, dai un nome descrittivo, e come prodotto scegli Google Analytics

Google-Tag-Manager-Tag-Analytics

Successivamente scegli come tipo Tag Universal Analytics.
Per capire se hai configurato Universal Analytics o Google Analytics è sufficiente controllare se il tuo codice di monitoraggio inizia per UA.

Google-Tag-Manager-Tipo-Tag-Google-Analytics

Imposta come ID Monitoraggio la variabile precedentemente configurata: nel caso non l’avessi configurata, puoi inserire direttamente l’ID di monitoraggio.
Il tipo di monitoraggio è ovviamente Visualizzazione di Pagina.
Ed, infine, anonimizza l’ip dell’utente in Google Analytics, impostando come campo personalizzato anonymizi IP = TRUE

Google-Tag-Manager-Configurazione-Tag-Analytics

Termina l’opera scegliendo dove il nuovo tag di Google Analytics deve essere attivato.
A meno che non dovrai gestire casi particolari l’attivazione dovrà avvenire in Tutte le Pagine

Google-Tag-Manager-Tag-Analytics-Tutte-le-Pagine

Hai così terminato l’installazione di Google Analytics tramite Google Tag Manager.
Come avrai sicuramente notato, non sei stato costretto a mettere mano al codice in nessun momento, apparte durante la prima configurazione di Tag Manager
Facile, no?!

Sicuramente, all’inizio, quando dovrai installare un nuovo tag avrai bisogno di seguire una piccola guida che ti indichi come fare: molte volte anche io seguo delle guide che mi aiutano a configurare nuovi tag.
In futuro sicuramente riuscirai a fare le configurazioni in totale autonomia.

ORA TOCCA A TE

Corri, immediatamente, ad installare Google Tag Manager come ti ho illustrato e configura il tuo primo tag di Google Analytics.
Se hai dubbi, scrivi un commento: sarò felice di risponderti ed aiutarti!

Dicci la Tua!

2 Commenti in "Configurazione Completa di Google Analytics in Tag Manager"

Notifica di
avatar

Ordina per:   Nuovi | Vecchi | Più Votati
Riccardo
Guest
4 mesi 19 ore fa

Il servizio non sembra male ma va ad aggiungersi alla marea di altri servizi che si devono usare per un sito… per il momento passo 😉

wpDiscuz